Questo sito utilizza cookies. Chiudendo questo banner o navigando su questo sito si acconsente al loro utilizzo.

Giornata piuttosto intensa quella di Sabato 12 Luglio, partenza all'alba per portarsi a Gorgo al Monticano per la ricerca di una persona scomparsa. Come al solito, fortunatamente, il "Gruppo" ha risposto bene alla chiamata d'intervento e così i 16 volontari una volta giunti a destinazione, si sono messi a disposizione dlle autorità competenti per iniziare la ricerca. Ricerca un pò strana perchè la chiamata di soccorso è giunta opo cinque giorni dalla scomparsa e con scarse indicazioni per gestirla. Sul posto oltre alle nostre Unità Cinofile, sono giunte anche quelle della Guardia di Finanza particolarmente addestrate per la ricerca sdi persone decedute e Volontari della Protezione Civile dei Comuni limitrofi. Il coordinamento affidato al Comandante dei Carabinieri di Motta di Livenza, coadiuvati dal nostro Coordinatore delle Unità Cinofile della Regione Veneto e quello della Protezione Civile Provinciale. Le ricerche del giovane di 35 anni di Motta, si sono concluse a tarda sera con l'intento di proseguire eventualmente alla domenica. Mentre erano in corso le ricerche a Gorgo al Monticano, giungeva alla Prefettura di Treviso una seconda richiesta di intervento per persona scomparsa a Badoere di Morgano. Così una parte dei nostri Cinofili ha dovuto trasferirsi presso il Municipio di Morgano ed allertati altri che non erano intervenuti in precedenza. Alle ore 17.00 circa i nostri 12 Volontari arrivati sul posto hanno iniziato le ricerche di una Signora di 50 anni con già due tentati suicidi e scomparsa dal giorno precedente. Fortunatamente il telefono cellulare della stessa, continuava a trasmettere segnali della sua presenza in una località ben delimitata dal Comune ma racchiusa tra due fiumi, il che ha fatto pensare al peggio. Alle ore 19.20 c'è stato un momento di festosa incredulità quando al telefono di un parente della persona scomparsa, si è sentita la voce della stessa che chiedeva ingenuamente il motivo per cui da un pò di tempo vedeva l'elicottero dei Carabinieri volteggiare in quella zona ed un continuo via vai di Volontari. Tranquillizzata che non c'era da preoccuparsi e chiesta la sua posizione, è stata raggiunta dal parente, dai Carabinieri e dal Sindaco che l'hanno riportata in Municipio. Poco prima delle 20.00 contenti per la felice conclusione della ricerca e per essere scampati ad un violento acquazzone che in quel momento imperversava su tutta la zona delle ricerche, abbiamo fatto ritorno presso la nostra Sede. Alle ore 21.00, qualcuno ripartiva per raggiungere chi stava prestando Assistenza alla serata conclusiva del GREST in Parrocchia a Caerano.

Nedo Gallina

Per vedere le foto, clicca qui.